Museo Internazionale dell'Immagine Postale

Il Museo Internazionale dell'Immagine Postale è nato come struttura dinamica nel 1989, prevalentemente rivolto a promuovere la ricerca, la produzione e l'informazione nell'ambito delle comunicazioni.
A questo proposito organizza periodicamente mostre con finalità didattiche, rassegne internazionali, convegni allo scopo di stimolare un rapporto vivo tra l'Istituto museale e la collettività.

La sua localizzazione a Belvedere è legata al culto di S. Rufo, eletto a protettore della cittadina da quando le sue spoglie furono qui trasferite da Roma nel 1808.
San Rufo era un tabellarius romano martirizzato nel 303 durante la persecuzione di Diocleziano e per questo eletto dalla Chiesa a patrono dei portalettere.
Questa peculiarità di Belvedere ha fornito lo spunto per la creazione di un'istituzione che si prefigge di raccontare la storia dei sistemi postali, così come si sono sviluppati nei vari paesi del mondo attraverso un'apposita documentazione, che spazia dalle divise dei portalettere ai logo, dai sacchi postali ai sistemi di trasporto e quant'altro attinente all'argomento specifico.
La struttura presenta una sezione principale che raccoglie le testimonianze di 40 nazioni dei cinque continenti.
La relativa documentazione è stata fornita dai Ministeri delle Poste e Telecomunicazioni dei paesi accreditati presso il Governo Italiano. Ovviamente un particolare contributo si è avuto dal Ministero delle Poste italiano e specificatamente dalla Direzione Centrale dei Servizi Postali, nonché dal Museo Storico del Ministero stesso.
Di particolare rilievo in questa sezione sono le seguenti collezioni:

•    Documentazione relativa al sistema postale italiano del passato composta da pubblicazioni, immagini fotografiche e oggetti;
•    Emissioni filateliche della Repubblica di Malta;
•    Emissioni filateliche della Repubblica Popolare Cinese;
•    Documentazione storica relativa a pubblicazioni postali della Repubblica Argentina;
•    Documentazione relativa al sistema postale dello Stato del Vaticano;
•    Documentazione relativa al sistema postale della Repubblica di Lituania dall'indipendenza ad oggi.
•    Documentazione relativa al sistema postale della Repubblica di Lettonia dall'indipendenza ad oggi.

Parallelamente a questo materiale documentario il Museo propone una sezione artistica con l'esposizione permanente di circa 500 bozzetti sul tema postale realizzati da pittori e grafici italiani e stranieri di chiara fama.
Ciascun bozzetto rappresenta un francobollo ideale.
In questa sezione spiccano alcune importanti collezioni: una raccolta di 10 liriche d'amore dello scrittore e poeta futurista Armando Mazza (1884-1964) edita nel 1918 a Milano e donata al Museo dalla figlia dello scrittore; una raccolta di 300 cartoline d'artista, oggetto per eccellenza quale mezzo per corrispondere e comunicare, costituente la collezione Mail Art Italia; una raccolta di tavole illustrative del sistema di comunicazione dalla preistoria all'epoca romana dell'artista marchigiana Maria Cristiana Fioretti, che ricopre l'incarico di direttrice del Museo stesso.
Ricca e prestigiosa è pertanto l'attività promossa in questi anni dal Museo, che è stato premiato nel 1996 con l'emissione di un francobollo celebrativo da parte delle Poste Italiane per la serie "Il patrimonio artistico e culturale italiano".

Comune Belvedere Ostrense

SEDE COMUNALE
Corso Barchiesi, 22 - 60030 Belvedere Ostrense (An)
Tel. 0731.617003 - Fax 0731.617005
Cod. Fiscale: 00185520426
E-mail: comune.belvedereostrense@regione.marche.it

NUMERI UTILI

Carabinieri Tel. 0731 62016
Vigili Urbani Tel. 0731 267022 - Cell.338 8565034
Guardia Medica Tel. 0731 267028 - Cell. 335 340886
Farmacia Tel. 0731 62034
Ufficio Postale Tel. 0731 62288

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.