Enrico Medi

Il Progetto "Enrico Medi tra scienza, impegno civile e fede", realizzato in collaborazione con la Diocesi di Senigallia e con supporto della Provincia di Ancona, prevede una serie di eventi dedicati all'illustre figura di Enrico Medi, la cui famiglia era originaria di Belvedere Ostrense.
Come tutti sanno, le spoglie dell'illustre concittadino sono ospitate presso il nostro cimitero, testimonianza del forte legame e dello stretto rapporto che il Professore intrattenne col borgo che evidentemente sentiva come il "suo".
In prossimità del centenario della nascita del 2011, l'Amministrazione Comunale di Belvedere Ostrense intende rendere omaggio ad un personaggio di indubbio spessore politico, culturale e soprattutto umano, che ha dato indubbiamente lustro alla terra marchigiana.
Il progetto prevede la realizzazione di alcuni eventi che si snoderanno fino a Marzo 2011: sono previsti momenti di incontro e di riflessione sugli aspetti che qualificarono l'azione e l'attività di Enrico Medi, con un programma molto variegato, che sarà il fiore all'occhiello di un paese di piccole dimensioni, ma sempre pronto a mobilitarsi per rendere il giusto tributo ad uno dei suoi figli più illustri.
La speranza, come sempre, è quella che i giovani possano riappropriarsi, riscoprendone l'attualità, di una figura così importante che nel corso della sua vita dedicò le migliori energie proprio alla educazione ed alla formazione delle giovani generazioni.
Il Sindaco Riccardo Piccioni

Tra scienza, impegno civile e fede

In connessione con il processo di canonizzazione e con un significativo anniversario che segna i primi 100 anni dalla nascita di Enrico Medi, scienziato e uomo di fede, è stato messo a punto un ricco programma di eventi, che ruota attorno alla celebrazione e valorizzazione della figura di Enrico Medi, particolarmente legato alle città di Belvedere Ostrense (dove ha abitato sin da bambino) e di Senigallia.
Gli eventi pubblici ed istituzionali sono fortemente connessi ad un percorso culturale, che coinvolgerà a livello nazionale personalità importanti del mondo del sapere e della fisica e che avrà un risvolto anche turistico, mediante due eventi altamente innovativi, con la valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio.
Il progetto non sarà fine a se stesso, ma consentirà di attivare un forte interesse per la figura di Enrico Medi ed il suo territorio, tale da consentire l'avvio di un percorso di valorizzazione che prevederà l'apertura di un Museo dedicato allo scienziato.

scienziato e credente

"La fede e la ragione sono come due ali con le quali lo spirito umano si innalza verso la contemplazione della verità".
E' con queste ali che il servo di Dio, prof. Enrico Medi, ha saputo costruire un itinerario umano, familiare, professionale, politico, completamente orientato dalla fede.
Sta qui la grande testimonianza di questo ragazzo di Via Panisperna, il quale seppe a tal punto coniugare fede e ragione, vita di preghiera e riflessione scientifica, cuore e intelligenza, sentimento e logica, da raggiungere un equilibrio unico e raro, capace di alimentare una profonda serenità nelle varie vicende della vita.
Egli è uno dei personaggi più significativi del XX secolo.
La sua molteplice attività come scienziato, come politico, come attento uomo di fede, è il frutto del suo desiderio di comunicare la bellezza della vita e del creato.
il mondo diventa una lode perenne a Dio.
Il cammino dell'uomo è una scoperta continua dei doni meravigliosi del Creatore.
La vicenda biografica di Enrico ci rivela un uomo consapevole dei limiti della natura umana e della benevolenza divina.
Ogni dimensione della sua vita è marcata da questa consapevolezza, ogni momento, ogni esperienza, diventano il segno evidente della sua riconoscenza.
Per questo motivo Enrico continua ad essere ancora oggi un esempio di vita e un testimone credibile del Vangelo.
Diocesi di Senigallia - Don Paolo Gasperini

uomo di scienza e politico

Enrico Medi nasce nel 1911 a Porto Recanati e trascorre con la sua famiglia la sua infanzia a Belvedere Ostrense.
Qui riceve la Prima Comunione nella cappellina privata dell'abitazione dei genitori, che cura con interesse particolare e dove successivamente ottiene di conservare il Santissimo Sacramento, ed è qui che comincia gli studi scolastici, che proseguono poi a Roma, dove consegue la laurea in fisica pura, sulle orme del suo maestro Enrico Fermi. Dall'unione con Enrica Zanini, che sposa nel 1938, nascono sei figlie.
Insegna all'Università di Palermo e poi a Roma, diventando Presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e realizzando una rete di Osservatori Geofisici in tutta Italia.
Negli anni della guerra fu a Belvedere e si adoperò per alleviare le sofferenze della popolazione, offrendosi in ostaggio per liberare due persone che stavano per essere fucilate. Si afferma inoltre come divulgatore deiprimi programmi scientifici della tv italiana, commentando lo sbarco sulla luna. Nel 1958 è nominato vicepresidente dell'EURATOM.
Parallelamente si muove nella politica, nelle file della DC, partecipando attivamente anche all'Assemblea Costituente nel '46.
Interrompe la carriera politica, per dedicarsi alla scienza ed all'apostolato, riprendendola negli ultimi anni della vita come consigliere comunale di Roma e deputato parlamentare.
Queste grandi responsabilità professionali e civili sono possibili grazie ad una forte fede, che gli permette di testimoniare una forma di laicato autentica e generosa e che gli valgono la nomina da parte della Santa Sede a membro della Consulta dei Laici per lo Stato della Città del Vaticano.
Muore nel 1974 a Roma ed è sepolto a Belvedere Ostrense nella tomba di famiglia.


EVENTI SVOLTI

Rad.Art
Belvedere Ostrense, Sabato 9 ottobre 2010
ore 18.30
Aperitivo-degustazione di prodotti tipici locali, in collaborazione con l’Associazione Coldiretti ed il Ristorante “Taverna degli Archi”.
a seguire fino alle ore 21.00
Proiezioni sulle mura del paese di immagini attinenti ad Enrico Medi e alle tipologie di radar e le immagini dello sbarco sulla luna, che furono commentate in televisione dallo studioso marchigiano.
Lo sbarco sulla Luna segna un obiettivo da sogno. È il 20 luglio 1969 e l’astronauta Neil Armostrong, comandante dell’Apollo 11, muove i primi passi sulla superficie lunare. Per commemorare lo sbarco lascerà una targa di acciaio inossidabile con scritto “Qui, uomini dal pianeta Terra posero piede sulla Luna per la prima volta, luglio 1969 d.C. Siamo venuti in pace, a nome di tutta l’umanità”. La targa raffigura i due emisferi del pianeta Terra ed è firmata dagli astronauti e dall’allora Presidente degli Statuti Uniti d’America Richard Nixon. Enrico Medi commentò e partecipò alla lunga diretta RAI dello sbarco.

Neu-Troni
Belvedere Ostrense, Sabato 29 gennaio 2011 - Chiesa S. Maria della Misericordia
ore 18.30 – 20.00
Concerto con musiche del ‘900 da parte del Complesso Musicale Bandistico e della Banda cittadina.
a seguire
Sarà possibile gustare i piatti caratteristici con menù tipico turistico denominato Medi-terra-neo, presso i ristoranti: “Nonno Enrico” e “Taverna degli Archi”.
L’evento è dedicato al neutrone, elemento su cui Enrico Medi elaborò la tesi di laurea. Il neutrone, particella subatomica senza carica elettrica, molto penetrabile e difficile da osservare, fu scoperto in Germania nel 1930 da Walther Bothe e Herbert Becker, ma un contributo fu apportato tra il 1931 e il 1932 da Irene Curie e suo marito Frédéric Joliot-Curie a Parigi. Possono essere controllati solo ponendo dei nuclei sulla loro traiettoria, in modo che i neutroni vengano rallentati, deflessi o assorbiti nella collisione. Questi effetti sono di grande importanza nei reattori e nelle armi nucleari.

Tavola rotonda: Enrico Medi, lo stato dell’arte sugli studi in corso
Belvedere Ostrense, Sabato 19 febbraio 2011 - Cinema Astoria
ore 17.00
Incontro con studiosi che hanno pubblicato negli ultimi anni saggi o studi su Enrico Medi, con illustrazione dello stato dell’arte anche alla luce degli studi attualmente ancora in corso.
a seguire
Inaugurazione dei progetti artistici dedicati allo scienziato Enrico Medi realizzati dall’Accademia di belle Arti di Brera, posti in alcuni punti del paese.
L’Accademia di belle arti, con sede a Milano, è un ente formativo preposto all’Alta Formazione Artistica e Musicale. In Italia è l’istituzione formativa con il più alto tasso di internazionalizzazione (superiore al 24%), accoglie circa 4.000 studenti di cui oltre 850 stranieri (in gran parte già laureati nei paesi di origine) provenienti da 49 nazioni. Dal 2006 intrattiene rapporti con paesi extraeuropei come Giappone, Cina, Messico, Brasile e Australia.

Convegno: 2011 cento anni di Enrico Medi tra spirito e cristianità
Senigallia, Sabato 26 marzo 2011 - Auditorium San Rocco
Ore 17.00
Convegno nazionale dedicato al contributo di Enrico Medi come scienziato e come uomo di fede, personalità che ha saputo coniugare fede e ragione, vita di preghiera e riflessione scientifica, cuore e intelligenza.
Per Medi il mondo diventa una lode perenne a Dio ed è per questo che la Diocesi di Senigallia ha avviato il percorso di canonizzazione. Al convegno partecipano nomi di spicco del panorama culturale laico e cattolico e del mondo della scienza.



Scarica gli articoli sull'evento

Comune Belvedere Ostrense

SEDE COMUNALE
Corso Barchiesi, 22 - 60030 Belvedere Ostrense (An)
Tel. 0731.617003 - Fax 0731.617005
Cod. Fiscale: 00185520426
E-mail: comune.belvedereostrense@regione.marche.it

NUMERI UTILI

Carabinieri Tel. 0731 62016
Vigili Urbani Tel. 0731 267022 - Cell.338 8565034
Guardia Medica Tel. 0731 267028 - Cell. 335 340886
Farmacia Tel. 0731 62034
Ufficio Postale Tel. 0731 62288

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.